Il drago Dario e la Tata Simo

di Maurizio De Cicco

Il drago Dario e la Tata Simo

8 Novembre 2022 Articoli Filastrocche 22

Il drago Dario e la Tata Simo

 

Non è tanto usuale dare lustro alle attività e ai personaggi contemporanei, per non correre il rischio di essere accusati di fare della pubblicità occulta. Infatti, molti diventano famosi soprattutto dopo morti. Invece, ci sono tanti artisti, insegnanti, talora pedagoghi, scrittori, musicisti, ecc…, che si “arrabattono” per sbarcare il lunario. Troppo spesso sono costretti a lottare contro i mulini a vento o se preferite, nuotare in mare “controcorrente”. Quando poi si arriva all’assurdità di farli espatriare per essere presi in considerazione. Inoltre, nell’elenco dei 7 peccati capitali, non c’è quello di cercare di essere profeta in Patria. E allora vado anch’io controcorrente, dedicando il presente articolo e relativa filastrocca a un personaggio sconosciuto ai più, ma amato dai bambini e dai genitori, oltre che dalle coppie di neo sposi. (Basta andare a leggere le recensioni sulla sua recente attività). Sto parlando della Tata Simo, al secolo Simona Fanti. Bella, brava, paziente, ha sempre dedicato la sua vita ai più piccoli, con giochi, intrattenimenti, feste e matrimoni. Sì, ho scritto proprio i matrimoni. Segue, facendo giocare e divertire i più piccoli durante i pranzi nuziali. L’amore e la passione con cui si occupa dei pargoli sempre presenti, è unica nel suo genere. Conoscendola e vedendola all’opera, direi che per lei si tratta di una vera missione.  La sua serietà e professionalità, la qualificano per il compito che si assume. Una fiabesca fata in questi tempi attuali e moderni? Esatto!

Il drago Dario è il personaggio creato da Simona che pensa, parla e agisce come i bambini. E si capiscono benissimo, in quanto adoperano lo stesso linguaggio. Quando la fantasia dei grandi, collima con quella dei piccoli, vuol dire che il bambino che vive in noi, è sempre vivo e sveglio.

Ed è bene continuare a farlo vivere.

 

Simona e drago Dario

 

 

Il drago Dario e la Tata Simo

 

 

Al teatro della scuola,

andò un giorno

il drago Dario

rispondendo alle domande

dei bambini assai curiosi.

Presentava la serata

quasi come fosse un bravo mimo,

la maestra bella e bionda:

la famosa Tata Simo.

Tutti pronti a domandare

come mai venne chiamato

con quel nome inusuale

e il buon Dario replicò:

“Era il nome di un gran re,

e il suo nome in sé contiene

questo bel significato:

“Colui che possiede il bene”.

Nella Persia incoronato

e in Egitto diventato

faraone ben voluto”.

I bambini affascinati

Esclamarono un gran

“Oooooohhhhhh!!!”.

E batterono le mani.

Poi un altro domandò:

“Ma perché proprio quel nome

se sei un drago e non un mago?”

Questa volta gli rispose

con un tono un po’ scherzoso

con lo sguardo quasi serioso,

e il sorriso davvero radioso:

“Perché Drago sono nato,

ma se avessi avuto sopra il dorso

una gobba e niente altro

mi avrebbero chiamato

Drome-Dario.

Se invece mi avessero trovato

in un libro di Grammatica

per avere un nome, in pratica,

sarei stato Abbece-Dario.

Altro nome buffo assai

anche questo illuminante,

e il mio nome registrato

come… Lampa-Dario.

Meno male non son nato

lungo i viali di città,

altrimenti Stra-Dario

mi avrebbero battezzato.

Vado dunque a terminare

con quest’ultimo pensiero:

il mio nome è proprio vero

e non è una leggenda

altrimenti sarei stato,

Leggen-Dario”.

E con questo terminò

la sua breve spiegazione

coi bambini divertiti,

che felici e sorridenti,

per la splendida giornata

tributarono un applauso

alla Simo, loro Tata.

 

Firenze, 8/11/2022 ore 7.56

 

Immagine: Simona Fanti

https://www.youtube.com/channel/UCsO-i3bFH-dmrpnpFvX6LVQ

 

22 risposte

  1. Mauro Martini ha detto:

    bella filastrocca dedicata alla Tata Simo ed il Drago Dario , potresti proporre a Tata Simo di associarti per intrattenere i bambini con altre filastrocche divertenti…..

  2. Barbara Tasselli ha detto:

    Bel binomio tata Simo e filastrocche di Maurizio….intrattenere, divertire e aiutare a crescere…Sarebbe proprio bello😉🤗

  3. Graziana Biondi ha detto:

    Bellissima poesia che mette in evidenza con tanta raffinatezza l’amica Simona! Complimenti all’autore e a Simona stessa che conosco molto bene ed apprezzo il suo lavoro fantastico con i bimbi che sono la risorsa del futuro e sono tanto fortunati ad averla come educatrice!!!

    • Maurizio De Cicco ha detto:

      Concordo soprattutto per i complimenti a Simona e alla fortuna che hanno i bambini ad averla come educatrice.

    • Simona ha detto:

      Maurizio è un “gigante buono” un uomo d’altri tempi. 🤗Graziana grazie delle belle parole.❤ Non sono i bambini fortunati ad avermi, ma sono invece io fortunattissima a crescere con loro, fondamentalmente sono loro a guidarmi con la loro spontaneità leggerezza e sincerità 🤗

    • Claudia Tamberi ha detto:

      Fantasticooo!!! Hai saputo cogliere il bello e il buono !!!
      Davvero leggere le cose belle di Tata Simo a me sconosciuta è davvero una cosa positiva e bella, e ce n’è tanto bisogno di queste belle storie vere positive che fanno bene al cuore, per poter sperare in un mondo migliore!!!!!
      E allora forza e prendere i buon esempi x poter fare sempre di più e meglio ❤️🍀💯

  4. Susanna ha detto:

    Riesci sempre a sorprendermi! 😁

  5. Elisabetta Gasparri ha detto:

    Bellissima filastrocca, simpatica e divertente, complimenti Maurizio! Complimenti anche alla Tata Simo che svolge con i bambini un lavoro molto istruttivo, stimolando in loro la fantasia e l’immaginazione. Bravi davvero!

  6. Lucia Giorgetti ha detto:

    Filastrocca bella, divertente e davvero interessante!! e’ una bella storia per i bambini, spero che possa uscire una collaborazione con Tata Simo!

  7. silvia ha detto:

    Fantastica filastrocca!!! brava Tata e Maurizio. Eccezionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *